Post recenti

Pagine: [1] 2 3 ... 7
1
iOS 11.3 ha fatto un brutto sgambetto a tutti i possessori di iPhone 8 che hanno avuto problemi con il display e lo hanno fatto aggiustare da tecnici privati e non da circuiti Apple autorizzati.

Chi ha avuto la geniale idea di farsi accomodare il proprio smartphone al di fuori del circuito dell’assistenza Apple con l’aggiornamento iOS 11.3 riceverà una bella sorpresa: il loro iPhone non funzionerà più.

Ergo: se avete fatto aggiustare il display da terze parti evitate di aggiornare, meglio non rischiare.


https://www.bitchyf.it/ios-11-3-di-apple-bruttissima-sorpresa-per-i-possessori-di-iphone-8/
2
Quattro volte più veloce di un treno ad alta velocità. Senza alcuna necessità di sostituire i binari esistenti. E potenzialmente pronto in un paio di anni, per portarci da Milano a Reggio Calabria in 1 ora. È italiana la tecnologia che prova a rivoluzionare i trasporti su rotaia.
Come funziona il sistema? Si tratta di una specie di capsula lanciata dentro un tubo. Grazie all’assenza di attrito, Hyperloop sarebbe in grado di viaggiare a 1200 km orari. Utilizzando un mix di infrastrutture rinnovabili, il treno del futuro genererebbe più energia di quanta ne consumerebbe. Sfruttando energia solare, eolica e cinetica.

http://italia.imigliori.org/2018/02/18/da-milano-reggio-calabria-unora-rivoluzionario-progetto-presentato-italia/
3
Gli operatori nazionali MVNO ed i soliti Vodafone, TIM, Wind e Tre subiscono il richiamo dell'Antitrust in merito alla questione rincari mensili che ha visto un aumento delle tariffe su base mensile pari all'8.6%.
Si tratta di un danno grave e irreparabile che lede non soltanto la concorrenza ma anche noi altri consumatori. I vettori dovranno provvedere pertanto a definire in piena autonomia l’entità degli aumenti sulle proprie tariffe nel rispetto dei concorrenti di mercato. Stiamo per giungere ad un epilogo? Difficile a dirsi. Risulta invece facile che la faccenda possa protrarsi a lungo termine.

http://www.tecnoandroid.it/2018/03/23/vodafone-tim-wind-tre-e-mvno-devono-sospendere-i-rincari-sulle-tariffe-nuove-misure-antitrust-324879
4
A inizio dicembre 2017, 360 Netlab ha identificato una nuova famiglia di malware che è stata chiamata Satori.
La Unit 42 di Palo Alto Networks ha analizzato Satori, scoprendo che ne esistono tre varianti: la prima comparsa ad aprile 2017, otto mesi prima dei più recenti attacchi. La versione di Satori che sfrutta CVE 2017-17215 era già attiva a novembre 2017, prima della disponibilità della patch, il che ne conferma la natura come attacco zero-day.
Ecco quindi come Satori si è evoluto per diventare un malware IoT che sfrutta le vulnerabilità zero-day.

L'evoluzione di Satori

Dall'aprile 2017 analizzando i log di diversi attacchi lanciati con malware Satori, sono state identiificate tre diverse varianti.

La seconda variante aggiunge un packer, probabilmente per sfuggire all'identificazione statica. Nel frattempo, il malvivente aggiunge la password "aquario" nel dizionario delle password e usa sempre "aquario" per effettuare il login al primo tentativo. "aquario" è la password di default di un diffuso wireless router in America Latina e indica che l'hacker ha intenzionalmente iniziato a raccogliere bot in quella regione.
La terza variante si avvale di exploit per due vulnerabilità di esecuzione del codice remoto, compresa una zero-day (CVE-2017-17215).

https://www.zeusnews.it/n.php?c=26122
5
A partire dal 2013 Denuvo ha contribuito in maniera massiccia a scombinare i piani dei "cracker", ovvero dei gruppi che cercano di bypassare i sistemi di protezione di videogiochi e software in genere in modo da garantirne l'installazione gratis a tutti in maniera fraudolenta.
 il gruppo italiano CPY ha aggirato le protezioni di Denuvo 4.8, l'ultima versione allora disponibile dello strumento
La nuova versione viene chiamata Denuvo 5.0, e non 4.9 come ci si aspetterebbe dalla naturale progressione numerica, proprio per la corposa lista di novità introdotte. Fra i titoli che già ne fanno uso citiamo Marvel vs Capcom: Infinite, che ha già ricevuto una patch retroattiva per supportare il tool di protezione DRM, e altri titoli in dirittura d'arrivo prevedono di utilizzare il nuovo Denuvo, come Dragon Ball FighterZ, Final Fantasy XII: The Zodiac Age, e molti altri.

https://gaming.hwupgrade.it/news/videogames/denuvo-il-terrore-dei-cracker-si-aggiorna-ecco-la-versione-50_73764.html
6
Pc e Teconologie / Android P: data di rilascio e primi dettagli
« Ultimo post da adrianoschi il Marzo 14, 2018, 10:05:15 pm »
Android P per il momento è solo una versione per gli sviluppatori o per i più curiosi tra di voi.
Android P sembra concentrarsi maggiormente sulla revisione del design visivo del sistema operativo rispetto al suo funzionamento, tuttavia  Google continuerà a fare innumerevoli cambiamenti e miglioramenti nei prossimi mesi.
Se stai vuoi provare Android P,  allora devi primariamente munirti di uno di questi quattro device: Google Pixel, Google Pixel XL, Google Pixel 2, Google Pixel 2 XL. Ma se si desidera l’accesso alla versione beta, andare su Google è l’unica opzione.

Primi dettagli
Il testo sarà più nitido, è presente più colore nei menù e le animazioni di transizione sono state ritoccate.
Ambient Display è stato revisionato, almeno rispetto a quello che è successo prima su Pixel XL e ciò che attualmente esiste sul software Pixel 2 XL Oreo.
Sepolto nelle impostazioni dello schermo, l’anteprima consente agli sviluppatori di simulare una tacca sui loro telefoni, il tanto discusso Notch.

https://www.thelead.it/mobile/software-mobile/android-software-mobile/android-p-data-rilascio-primi-dettagli/
7
Il lancio in Italia di Iliad, l'operatore telefonico non virtuale che come in Francia cercherà di annientare la concorrenza con offerte vantaggiose a prezzi ridicoli, è quasi pronto. Tutto è stato completato tranne l'ultimo test di qualità del servizio. Il giorno dell'esordio potrebbe essere il 26 marzo.

Il lancio di Iliad in Italia è quasi pronto: possibili offerte pazze per il giorno dell’esordio.
Iliad, lo ricordiamo, sarà un operatore telefonico a tutti gli effetti. Niente operatore virtuale ma un punto di riferimento con le proprie infrastrutture per coloro che vorranno risparmiare. Pagare meno senza avere una qualità inferiore, proprio come in Francia dove ci sono offerte a pochi euro con tutto incluso. Davvero tutto incluso.
Potrebbero sbaragliare la concorrenza con un’offerta con 1000 minuti, 1000 messaggi e 10 giga a 4.99 euro. Oppure una con minuti illimitati, messaggi illimitati e 100 giga a 15 euro.

http://www.tecnoandroid.it/2018/03/13/iliad-in-italia-il-lancio-e-quasi-pronto-test-per-la-qualita-e-debutto-il-26-marzo-320358
8
Pc e Teconologie / L'Authority punisce WhatsApp con una mini multa da 50 mila euro
« Ultimo post da adrianoschi il Marzo 08, 2018, 10:12:48 pm »
La scarsa trasparenza di WhatsApp nei confronti degli utenti le è costata 50 mila euro.
L'azienda sarebbe colpevole, stando a quanto informa AGCM, di non aver informato gli utenti circa un provvedimento che la stessa Autorità aveva inoltrato l'11 maggio 2017 "nella homepage del proprio sito web e la contestuale notifica in app, da inviare a tutti gli utenti WhatsApp italiani, contenente il link alla pubblicazione medesima". Detto in parole povere, WhatsApp avrebbe dovuto informare tutti i suoi clienti della vessatorietà di alcune clausole, cosa che non ha fatto.

http://www.dday.it/redazione/25533/whatsapp-dimentica-il-provvedimento-contro-di-lei-50-mila-euro-di-multa
9
Può sembrare incredibile, ma è davvero così. A dir la verità, non è la prima volta che assistiamo ad un problema del genere: nel 2015, ad esempio, si era parlato parecchio del bug Effective Power, ossia una serie di caratteri che se inviati ad un iPhone causavano il crash di iOS. L’anno successivo avevamo avuto un link che faceva freezare i dispositivi della mela.
L’errore di cui parliamo si presenta con un carattere indiano che, se ricevuto o semplicemente incollato in un campo di testo, può portare a crash delle applicazioni o dell’intero sistema operativo.

http://www.mobileworld.it/2018/02/14/carattere-indiano-crash-iphone-mac-ipad-144881/
10
Pc e Teconologie / Acquisti Online: Come Verificare che il Venditore sia Affidabile?
« Ultimo post da adrianoschi il Febbraio 17, 2018, 09:22:57 pm »
Verificare che un venditore sia affidabile è il primo passo per uno shopping online sicuro e sereno, ma per farlo dobbiamo essere in grado di distinguere un e-commerce serio da uno truffaldino.
1 - Verifica i dati aziendali
Siamo approdati in un nuovo e-commerce, ma prima di mettere qualcosa nel carrello verifichiamo i dati aziendali, che generalmente si trovano in fondo alla pagina.
2 - Verifica la reperibilità
Un altro mezzo utile per verificare la serietà di un e-commerce è controllare la sua reperibilità.

Telefonare ai numeri indicati o mandare una mail sono i mezzi più efficaci per garantirvi che ci sia davvero qualcuno dall’altra parte dello schermo.
3 - Scopri i mezzi di pagamento utilizzati
Potrà sembrare strano, ma avere la possibilità di scegliere fra più mezzi di pagamento è una valida garanzia di affidabilità dell’azienda.


https://www.eurocali.it/blog/acquisti-online-come-verificare-che-il-venditore-sia-affidabile-n243?utm_source=facebook&utm_medium=cpc&utm_campaign=post+acquisti+sicuri
Pagine: [1] 2 3 ... 7